top of page

Protocollo d'intesa per sostenere un'economia circolare


Città Metropolitana di Milano, Comune di San Donato Milanese, Città di Paullo ed Eni hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per sostenere progetti di economia circolare


Con il termine "economia circolare" si intende un nuovo modello di produzione e consumo che conduce verso uno sviluppo sostenibile. Essa rappresenta una opportunità per le aziende in termini di competitività e innovazione.

Questi i principi dell'economia circolare: utilizzare fonti energetiche e materiali rinnovabili, prolungare la vita utile dei prodotti, creare piattaforme di condivisione, riutilizzare e rigenerare prodotti o componenti, ripensare i prodotti come servizi.


Con la sottoscrizione del Protocollo le Parti si impegnano a collaborare per favorire, ciascuna secondo le proprie competenze, un percorso in ottica di transizione energetica.

Il Comune di San Donato Milanese, Capofila delegato SEM, assume un ruolo importante di coordinamento nel territorio del Sudest Milano e insieme al Comune di Paullo, Capofila dell’iniziativa “Smart Land” e con il coinvolgimento strategico di Città metropolitana di Milano rafforzano la valenza trasversale di questa progettualità territoriale che mette al centro di questo patto tra Enti locali ed Eni la sperimentazione di modelli virtuosi di economia circolare al servizio delle Smart City.


L’obiettivo del protocollo è avviare progetti pilota che entrino nel perimetro dell’economia circolare: dalla digitalizzazione in ottica “smart” del tessuto urbano, alla valorizzazione dei rifiuti, l’installazione di colonnine di ricarica alimentate ad energia verde, l’impiego di asfalti innovativi a basso impatto ambientale e lo studio di percorsi di sensibilizzazione per le scuole.

A breve verranno definiti un Osservatorio di coordinamento territoriale e un Comitato d’indirizzo, che avranno il compito di dare concreta attuazione all’accordo. A settembre è prevista una prima conferenza di confronto sui temi indicati.


«La firma di questo protocollo – ha dichiarato la Vicesindaca di Città Metropolitana Arianna Censiha una valenza strategica e conferma la vera vocazione che Città Metropolitana sta esprimendo negli ultimi anni:

  • dare impulso ai processi di innovazione a sviluppo sostenibile sui territori metropolitani alla pari di altre grandi realtà europee;

  • fungere da acceleratore di idee e di progettualità per allargare la visione “milanocentrica” anche al di là dell’area metropolitana per un territorio vitale, vivace, poliedrico e strategico anche a livello europeo;

  • avere una comprensione integrata delle tematiche critiche per lo sviluppo del decennio 20-30; il concetto di circolarità abbraccia tematiche economiche, sociali, ambientali, culturali e inclusive che necessitano di un’unica regia.

Per questo un protocollo di intesa con Eni, una realtà internazionale presente proprio sul territorio metropolitano di San Donato Milanese, ha una valenza cruciale nel percorso di innovazione del piano di crescita di Città Metropolitana; con l’auspicio che faccia da attrattore di altre competenze ed eccellenze ed inneschi quel processo di rinnovamento e cambiamento reso ancora più imprescindibile dal superamento della crisi pandemica».



Sulla sua pagina Facebook il sindaco Andrea Checchi, ha scritto: «Lavorare per il bene della propria città e dei propri concittadini vuol dire soprattutto 2 cose:

  1. non fermarsi ai confini amministrativi del Comune di San Donato Milanese ma cercare di fare azioni che guardano il tuo territorio più contiguo (SudEst Milanese) e poi l’intera Città metropolitana di Milano: per questo siamo tra i più attivi (e convinti) Comuni di Smart Land Sud Est Milano;

  2. cercare di promuovere progetti, iniziative, attività economiche che traguardano obiettivi di lunga prospettiva, di cui oggi magari non si comprendono pienamente la portata, ma sicuramente hanno potenzialità di lunga durata: e allora quale migliore opportunità può venire da una forte collaborazione con la più importante azienda italiana Eni che guarda in prospettiva ad un “futuro sostenibile ed innovativo”.

La soddisfazione della firma del protocollo d’intesa con Città di Paullo, Città metropolitana di Milano, Eni, nell’ambito di Smart Land Sud Est Milano sta proprio in questo: guardare al futuro con gli occhi di oggi, con un lavoro di prospettiva e con delle attese importanti per tutte le persone/le realtà coinvolte! Un risultato importante per San Donato e per tutto il Sud-Est milanese».

Comments


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
PD SDM small3.jpg
bottom of page