La ripartenza dei grandi cantieri in città











Andrea Battocchio

Assessore ai lavori pubblici



Al termine delle attività didattiche inizieranno i lavori per la riqualificazione energetica della scuola primaria M.L. King di via Di Vittorio: nuovi serramenti, cappotto termico e rifacimento dei camminamenti esterni.

Le scuole di via Greppi e di via Agadir saranno interessate dal rifacimento dei pavimenti e dei serramenti interni. Le Pagode di via Martiri di Cefalonia dalla sistemazione della pavimentazione perimetrale, la Galilei di via Croce Rossa e in parte la D’Acquisto di via Europa da imbiancature straordinarie.

Gli investimenti complessivi sulle scuole ammontano a 2,8 milioni di euro e rappresentano circa un terzo di tutti gli investimenti previsti nel 2021 in città.


Altre due grandi opere partiranno infatti entro l’anno: la nuova strada di Poasco che permetterà la rimozione del sottopasso e la nuova piazza della Pieve che ospiterà il mercato del venerdì.


Al Parco Mattei sono in corso i lavori per la ristrutturazione e la messa a norma del Palazzetto e a breve inizierà la sostituzione delle torri faro dello stadio con nuovi proiettori a led.

Completano il quadro dei cantieri che partiranno entro il 2021 la riqualificazione energetica di due condomini comunali, via Montebianco e via Sorigherio, l’allestimento del nuovo ambulatorio a Sorigherio e i primi interventi del biciplan con il rifacimento delle piste ciclabili delle Torri lombarde e di via Maritano.


I mesi che abbiamo passato a progettare nel periodo più buio della pandemia, stanno vedendo i loro frutti. Oltre a essere pronti per l’apertura dei nuovi cantieri al termine delle attività scolastiche, la strategia di non rimanere inerti, ma di continuare a progettare, ci ha permesso anche di chiedere e ottenere importanti finanziamenti dalla Regione e dal Ministero. Degli 8,5 milioni stanziati in totale per le opere pubbliche nel 2021, quasi 2 milioni di finanziamento sovracomunale sono già stati confermati e altrettanti sono in attesa di conferma. In parte derivano dai fondi per la rigenerazione urbana e in parte dalle misure per il sostegno e il rilancio dell'economia.


L’attenzione alle scuole non si ferma qui, in estate progetteremo gli interventi per i nuovi serramenti e il cappotto della D’Acquisto, che saranno eseguiti nell’estate 2022, e nel 2023 sarà il turno della Galilei, per queste due scuole abbiamo chiesto un finanziamento di altri 2,5 milioni.


Nei prossimi anni i soldi certamente non mancheranno, grazie all’iniezione di capitali pubblici del Next Generation EU, a San Donato siamo pronti con un piano pluriennale da 16 milioni di euro per la riqualificazione energetica di tutti gli edifici della città, per attuare la sempre più necessaria transizione energetica, che ci ha già guidato nella sostituzione di tutte le vecchie lampade con nuove e più efficienti luci a led.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
PD SDM small3.jpg