Comunicato del Partito Democratico

COMUNICATO DEL PARTITO DEMOCRATICO
IN RISPOSTA ALLE NUMEROSE RICHIESTE DI CHIARIMENTI DA PARTE DELLA CITTADINANZA
RISPETTO AL TAGLIO DEGLI ALBERI IN VIA DE GASPERI

Le trasformazioni urbanistiche che la nostra città sta vivendo e vivrà nei prossimi anni sono frutto di decisioni e atti che risalgono a decenni fa. Queste trasformazioni avvengono lentamente, troppo lentamente, il mondo cambia, la nostra società evolve molto più velocemente. Questo è il paradigma per capire quanto sta accadendo nel dibattito di questi giorni. Non ci interessa rivolgere lo sguardo al passato, è troppo urgente e importante governare il presente e guardare al futuro, siamo ancora in mezzo ad una pandemia che ha ridisegnato, stravolto le nostre vite e che ci ha dato in modo chiaro gli indirizzi che dobbiamo seguire per uno sviluppo sostenibile.

Detto questo non accettiamo responsabilità che non abbiamo, ci siamo opposti con forza alla decisione del centro destra che 12 anni fa approvò il piano di intervento integrato chiamato “De Gasperi Est” e che prevedeva la costruzione del nuovo centro direzionale Eni. Abbiamo politicamente sostenuto la scelta di alcuni cittadini di un ricorso al TAR, abbiamo presentato emendamenti in consiglio comunale per contrastare i contenuti di quel piano. Non solo non fummo ascoltati, si ignorarono completamente gli emendamenti che presentammo in Consiglio Comunale, contributi che volevano migliorare la scelta che si stava compiendo.

Un piano urbanistico di un operatore privato su suolo privato, una volta che è stato approvato, fa acquisire al proponente un diritto reale che non può più essere sottratto, se non in accordo con l’interessato o per effetto della sentenza di un Tribunale. Noi, dopo avere fatto il possibile per fermare quel piano, ci siamo trovati poi a doverlo gestire. E abbiamo fatto e stiamo facendo quanto possibile per migliorarlo, è già stato detto come, non vogliamo tornarci sopra. Quello su cui vogliamo soffermarci è la consapevolezza che ogni trasformazione va vista nel suo complesso e richiede un tempo necessario per essere compresa. Se andiamo oggi sul De Gasperi ci piange il cuore, non lo neghiamo. Tuttavia, quello che per noi oggi è fondamentale trasmettere è che il disegno finale del cambiamento che si genera possa ricreare, nei luoghi in cui siamo abituati a trascorrere il nostro quotidiano, un nuovo equilibrio ambientale ed urbanistico che ci riporti ad uno stato di ben-essere nel vivere appieno la nostra città.

Questo è l’impegno che stiamo mettendo nell’accompagnare le trasformazioni della nostra città, dove è fondamentale che un luogo come il centro direzionale di Eni torni ad ospitare 4000 posti di lavoro, dove è importante che vi siano le giuste infrastrutture di mobilità per raggiungerlo, il verde per sostenere la migliore vivibilità dell’ambiente, dove è importante che il commercio locale torni a beneficiare di una presenza che da sempre caratterizza lo sviluppo di San Donato.


Circolo PD

San Donato Milanese

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
PD SDM small3.jpg