All'opposizione di questa destra

Cara Democratica, caro Democratico, con il rientro dei medici no vax, l'aumento al tetto del contante, la retromarcia sul Covid e le nuove norme mascherate sotto la voce “rave party abusivi” che, invece, colpiscono e mettono in discussione la libertà di tutte e tutti la destra al Governo non poteva partire in peggior modo. Coesi, all'opposizione di questa destra che dice una cosa e ne fa un'altra, che in questo momento di crisi e inflazione ignora i problemi reali delle persone, non permetteremo mai passi indietro sui diritti e sulle libertà.


Le notizie della settimana


In queste settimane la destra ha indicato ed eletto i due presidenti del Parlamento, Ignazio La Russa al Senato e Lorenzo Fontana alla Camera, pessime scelte provocatorie che ci riportano indietro negli anni. E dato vita al nuovo esecutivo al quale abbiamo votato no. Non faremo sconti, né dentro il Parlamento né fuori.


Il centrodestra unito non esiste più. Ormai è chiaro a tutti. Persino Letizia Moratti ha detto quello che noi, da tempo, denunciamo: questa destra è incapace di governare e non ascolta le esigenze delle cittadine e dei cittadini. Noi saremo contro entrambe le destre, saremo l'alternativa a Fontana e a Moratti. La Lombardia è contendibile.



Dopo il voto del 25 settembre in pochissimi giorni ci siamo dati appuntamento in tutta l'area metropolitana in assemblee aperte e abbiamo lanciato la prima grande campagna di ascolto del territorio post elezioni. Grazie alle elette e agli eletti e alle volontarie e ai volontari abbiamo raccolto tantissime proposte e idee da portare avanti insieme. Perché davanti a noi abbiamo l'importante sfida delle regionali. Una sfida che non è già scritta. Dopo i continui disastri della destra in Lombardia è arrivato il momento di cambiare. In Regione ci sono tantissimi problemi, a partire da quelli relativi alla sanità e, in particolare, ai tempi d'attesa estenuanti per una visita o un esame con il pubblico. Una vera ingiustizia e disparità di trattamento tra le persone. Nel privato bastano pochi giorni, nel pubblico passano mesi. Noi vogliamo tutt’altro. La salute è anche una questione di tempo. Tempistiche certe, prescrizioni per tutto il percorso di cura e 505 Case di Comunità. Sono solo alcuni dei punti della nostra petizione a cui puoi aderire attraverso questo link o di persona ai banchetti che organizzeremo in tutta la città metropolitana. Lascia anche un tuo commento qui, raccontaci la tua esperienza con la pessima gestione della sanità lombarda: la tua voce, insieme alla nostra, sarà ancora più forte!


Scriviamo insieme il futuro della Lombardia.Prima di salutarti, ti segnaliamo che domani saremo al fianco del popolo ucrainocon le tante associazioni che chiedono e vogliono, come tutte e tutti noi, la pace a Roma in piazza della Repubblica dalle 12 e all’Arco della Pace a Milano alle 16.Ricordati che per rimanere aggiornata e aggiornato su tutte le nostre attività puoi iscriverti alla nostra community virtuale e al nostro canale Whatsapp. A presto!


Partito Democratico Milano metropolitana

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
PD SDM small3.jpg