200 mila euro per aiutare negozi e attività locali

’Amministrazione comunale, con l’obiettivo di agevolare la ripresa economica post Covid-19, ha stanziato 200.000 euro a favore di imprese commerciali operanti sul territorio comunale. Le domande per accedere a tali risorse potranno essere presentate dal 20 luglio al 15 settembre [successivamente prorogato al 29 settembre].

I contributi a fondo perduto potranno essere utilizzati per far fronte alla riduzione del fatturato, per l’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale e prodotti per la sanificazione o, ancora, per spese relative ad affitti e sistemazione dei locali. Essi saranno erogati alle attività che hanno maggiormente subito le gravi ripercussioni economiche dell’emergenza sanitaria. All’interno di questo insieme rientrano, ovviamente, sia le imprese soggette alla sospensione forzata del lavoro, sia quelle che, nonostante l’assenza di blocchi di carattere normativo, hanno subito la generalizzata contrazione dei consumi verificatasi durante le settimane di lockdown. In linea con i principi di giustizia sociale e di giustizia contributiva, al contrario, saranno escluse dal bando le attività che, in relazione all’ultimo quinquennio, non sono in regola con i pagamenti dovuti all’Ente.

Il contributo una tantum varia da un minimo di 200 a massimo di 700 euro a seconda del codice ATECO e potrà essere richiesto via PEC all’indirizzo protocollo@cert.comune.sandonatomilanese.mi.it.

«Il contributo di 200mila euro – ha dichiarato l’Assessore al Commercio Serenella Natella (nella foto sopra) – rappresenta una prima risposta alle richieste avanzate dal tessuto economico cittadino. Le risorse stanziate a fondo perduto testimoniano l’impegno dell’Amministrazione affinché le attività di San Donato siano protagoniste della ripartenza della Città. Nelle prossime settimane, fianco a fianco con i tecnici dell’Ente, studieremo ulteriori misure per la promozione del commercio di vicinato e delle attività degli artigiani e dei professionisti».

«L’effettivo superamento dell’emergenza – ha aggiunto il Sindaco Andrea Checchi – non può prescindere dai negozi di vicinato e da tutte le attività che sono al servizio dei cittadini, realtà indispensabili per il benessere della nostra Comunità. Ciascuna bottega, con le sue peculiarità, ci racconta una storia fatta di rapporti di fiducia e relazioni quotidiane. L’Amministrazione farà tutti gli sforzi necessari affinché questo patrimonio comune venga preservato e valorizzato. Solo in questo modo possiamo guardare con fiducia e speranza al futuro della nostra Città».

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
PD SDM small3.jpg