Così si chiude l'esperienza del tavolo trasversale


Così si chiude l’esperienza del tavolo trasversale

L’Amministrazione settimane fa aveva manifestato la propria disponibilità ad avviare, insieme con le forze di minoranza rappresentate in Consiglio, un Tavolo Politico di Confronto, per condividere un percorso che avrebbe dovuto portare alla individuazione di una soluzione di alto profilo per la riqualificazione degli impianti del Parco Mattei, volendo fortemente aprire una fase nuova di confronto e dialogo costruttivo con le opposizioni su questo tema, come peraltro auspicato da una forza politica della Maggioranza attraverso un comunicato diffuso il 28 novembre 2018.

Coerentemente con questa volontà e volendo tutelare gli interessi della Città perseguendo l’obiettivo di una soluzione condivisa, la Maggioranza ha cercato in queste settimane di tenere aperta la via del dialogo, mettendo in campo tutti gli strumenti a propria disposizione e dando prova di pazienza e di buon senso anche di fronte alla pubblicazione su giornali e canali social di attacchi palesemente strumentali che violavano gli accordi di reciproca collaborazione.


Guardando però agli avvenimenti di queste ultime ore, dobbiamo prendere atto della manifesta mancanza di rispetto per le istituzioni e per i luoghi che le rappresentano da parte di larga parte delle forze di minoranza ed affermiamo che di fronte a questo imbarbarimento del confronto politico non possiamo più rimanere in silenzio.

L’aula consiliare è e deve rimanere un luogo di confronto aperto, serrato, a volte anche aspro ma non deve diventare luogo di prevaricazione e minaccia.

Il dissenso è legittimo quando si manifesta con rispetto ed all’interno di un quadro di regole condivise.

Anche la protesta di ieri sera fuori dall’aula consiliare era legittima, non altrettanto possiamo dire dell’indecoroso comportamento tenutosi all’interno dell’aula, condito di urla, cori da stadio ed insulti all’indirizzo di Sindaco ed assessori.


Di fronte a questo clima arroventato dai toni inqualificabili manifestato da una parte dei presenti in aula, alcune forze politiche di opposizione hanno scelto la strada della strumentalizzazione, alimentando il clima di scontro ed anziché prendere le distanze da atti e comportamenti palesemente scorretti, hanno unito le proprie voci al coro di insulti e minacce.

Riteniamo pertanto doveroso ritirare la nostra disponibilità al proseguimento dei lavori del Tavolo Politico di Confronto, affermando nel contempo che non è intenzione della Maggioranza chiudere la porta del dialogo nei confronti di quella parte delle forze politiche di minoranza che anche in queste ore ha manifestato buon senso e disponibilità ad un confronto serio e serrato, ma sempre con toni civili e rispettosi, perché essere capaci di ascolto non è mai segno di debolezza, bensì di attenzione anche nei confronti delle argomentazioni dell’altro, in un confronto proficuo che ci migliora tutti.

30 marzo 2019

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
PD SDM small3.jpg

Circolo  PD San Donato Milanese

Via della Libertà, 60

San Donato Milanese 20097

© Copyright 2017 by Circolo PD SDM

 

Proudly created with Wix.com

Pagina Facebook del Circolo

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now