Restiamo Umani

È dal 4 marzo che assistiamo ad un crescendo di animosità nel dibattito (troppe volte “da bar”) che si fa su alcuni gruppi facebook. L’esito delle elezioni, che sicuramente non è positivo a livello nazionale per il Partito Democratico, ha invece premiato il nostro partito a livello locale, segno di una riconfermata fiducia dei cittadini di San Donato ad un anno di distanza dalle elezioni amministrative. Forse questo risultato non è stato “digerito” dai nostri antagonisti locali che ora impazzano sui social con un unico obiettivo: demonizzare il lavoro dell’Amministrazione di San Donato, demonizzare la figura del Sindaco, demonizzare il lavoro del Partito Democratico.

Ai soliti leoni da tastiera si sono uniti anche alcuni dei candidati alla carica di Sindaco all’ultima tornata amministrativa che invece di ricondurre il confronto a toni e metodi nei quali prevalgano ragionevolezza e pacatezza dei toni, alimentano e stimolano i “contestatori seriali” di cui abbondano i social network.


E cosi siamo arrivati al dileggio, all’offesa e all’attacco personale, ai metodi più biechi e subdoli. Dopo il Sindaco, che è oggetto da tempo di attacchi portati alla sua persona e non al suo agire amministrativo, ora si attaccano con gli stessi metodi sul piano personale alcuni giovani consiglieri comunali del Partito Democratico. Non si contrasta l’avversario su un piano politico, lo si fa sul piano personale, si “rubano” le foto sui profili facebook, ci si permette di entrare nelle vite personali delle persone e di giudicarle.


A questi personaggi di basso profilo, a chi si nasconde dietro profili fake, a chi usa questi metodi giustificati da pseudo disturbi personali, a chi lo fa pontificando comodamente seduto dietro la tastiera sulle sponde del lago, a chi lo fa coscienziosamente, a tutti voi che interpretate la politica al tempo dei social come insulto, denigrazione, attacco personale, noi diciamo che non faremo un passo indietro rispetto alle nostre convinzioni.


Respingiamo al mittente questo modo di fare e tutta l’acredine che lo accompagna. A chi si erge a mentore di tutto questo, a coloro che sono stati candidati al ruolo di Sindaco e che ora sguazzano in questa politica spazzatura diciamo che la distanza che ci separa è siderale. Loro sono oggi i responsabili politici che supportano da dietro le quinte (neanche tanto nascosti) questi atteggiamenti e a loro diciamo che siamo al fianco del Sindaco Andrea Checchi, che siamo al fianco dei nostri ragazzi, che siamo al fianco di chi si confronta in modo democratico, che siamo al fianco di chi si impegna giorno dopo giorno con fatica per migliorare la propria città.


La comunità del Partito Democratico è una comunità vasta, fatta di persone per bene che operano nell’interesse di tutta la città e non di una parte, siamo persone che si confrontano e rispettano tutte le opinioni che vengono espresse nel perimetro dei principi costituzionali e democratici. Per noi l’antifascismo è un valore, per noi i diritti sono un valore, così come il lavoro, l’equità sociale ed il confronto democratico.


Arriverà come sempre il momento nel quale i cittadini torneranno ad esprimersi e saranno loro, ancora una volta, a decidere a chi affidare il governo della città. Fino ad allora rispettate quello che è stato il volere dei cittadini di San Donato e rispettate le persone che i sandonatesi hanno eletto a rappresentarli.


Le vite delle persone vengono prima di qualunque divisione politica.

Restiamo umani.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
PD SDM small3.jpg

Circolo  PD San Donato Milanese

Via della Libertà, 60

San Donato Milanese 20097

© Copyright 2017 by Circolo PD SDM

 

Proudly created with Wix.com

Pagina Facebook del Circolo

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now